Caratteristiche di una bici da pista

Il mondo della bicicletta presenta numerose discipline che possono variare tra loro: per il terreno dove si corre, il tipo di bicicletta e i vari accessori per mtb usati.

Tra le varie tipologie di biciclette quelle che vengono usate all’ interno delle piste presentano diverse caratteristiche, che non troviamo nelle altre bici.

Il telaio

La bicicletta da pista presenta un telaio specifico per correre su pista, queste biciclette devono essere adatte per scattare di continuo e a tale scopo devono essere leggerissime.

Il telaio per la bicicletta da pista solitamente è in acciaio ma non mancano anche : alluminio, titanio e carbonio che viene usata soprattutto in ambito professionistico.

Le caratteristiche specifiche della bicicletta da pista presentano un movimento rialzato centralmente,che serve per eliminare la possibilità di toccare terra nelle curve paraboliche presenti nei velodromi, con un tubo del piantone più ripido, che serve per aumentare la reattività del telaio e una forcella più grande che deve tenere le alte velocità che raggiungono queste biciclette.

I forcellini posteriori sono orizzontali per mettere corretto funzionamento della catena.

I rapporti

Le biciclette usate in pista si differenziano dalle altre poichè hanno un rapporto unico , composto da una corona e un pignone e quindi importante scegliere un rapporto che punti sulla velocità e l’ accelerazione.

Solitamente i rapporti corti sono adatti per l’accelerazione, vengono perciò usati soprattutto nelle gare su piste che prevedono l’ inseguimento, infatti si gareggia su 4 km con gli atleti che partono da fermi, mentre quello lungo, che porta ad aumentare la velocità nel tempo è adatto per le gare sulla distanza.

La bicicletta da pista può avere anche un uso nella vita di tutti i giorni, per scegliere il rapporto migliore bisogna stare molto attenti allo skid patch e allo sviluppo metrico.

Altre notizie sulla bicicletta da pista

Una delle specifiche caratteristiche della bici da pista è quella di non avere i freni e una manubrio che presenta una curvatura completamente diversa alla bicicletta normale.

Un’ altra particolarità sono i mozzi, che hanno il fissaggio del telaio con dei bulloni con il mozzo posteriore filettato con un aggancio al pignone per evitare di rallentare nel caso di contro pedalata.

I pedali si agganciano alla bicicletta, per evitare che il piede si stacchi quando si raggiungono le alte velocità, che nelle ciclismo su pista possono arrivare fino a 90 km/h.

Le biciclette da pista usano delle ruote con pneumatici molto sottili, inoltre negli ultimi anni si sono sviluppate sempre di più le ruote lenticolari, che presentano un’ unica struttura solida che collega la ruota al mozzo.