Mese: luglio 2015

I 6 migliori blog di viaggi italiani e non

I blog di viaggi sono una delle mode della nostra epoca e se ci pensate i blog più comuni sono di tre tipi: moda, viaggi e cucina. Il blog di viaggi però ha una utilità particolare: non solo ci fa sognare con gli occhi aperti, ci aiuta anche ad organizzare il nostro viaggio nel modo migliore dandoci consigli che spesso non troviamo sulle guide ufficiali. Il blogger infatti mette la sua personalità e le sue impressioni, quindi avremo un punto di vista particolare e personale, anche per questo ci sono tanti blog di viaggi di successo anche se magari parlano delle stesse mete: non tutti siamo uguali e vogliamo “impressioni” simili alle nostre o piuttosto cerchiamo le differenze.

Ecco una guida ai blog di viaggi più famosi migliori:

1. VacanzeWeb

VacanzeWeb (indirizzo http://www.vacanzeweb.net) è un blog di recente creazione ma già pieno di contenuti molto interessanti. Al momento sono pubblicati articoli sulle crociere, sui week end, ma anche utili consigli dove andare in vacanza, su come organizzare un viaggio e spunti e idee per viaggiare. Si tratta di una comunità di autori che tutti insieme contribuiscono alla realizzazione dei contenuti. Infatti, tutti possono partecipare e dare il loro contributo sotto forma di storie da raccontare e …



Istruzioni per il trattamento dei pavimenti in cotto per esterni

Chi di noi non ha mai apprezzato la resistenza e lo stile di un pavimento in cotto? Impossibile dire di no, un bel pavimento sotto i nostri piedi crea sicuramente attenzione e la polarizza.

Abbiamo le prime notizie riguardanti l’utilizzo di questa tecnica ai tempi degli Egizi e degli Assiri. I Greci utilizzavano la terracotta nei loro templi ma fu il popolo Etrusco a portare questa lavorazione ai massimi livelli. Più tardi, con l’avanzare dell’Impero Romano, la tecnica fu perfezionata e fu portata al massimo splendore anche con l’uso di tegole e mattonelle e con l’utilizzo artistico in complicatissimi pavimenti e arredi di cattedrali in cui la terracotta era abbinata alla pietra.

Si parla, leggenda o meno, che nella guerra tra Guelfi e Ghibellini un pegno tra Perugia e Città della Pieve costrinse quest’ultima a pavimentare di cotto tutta la Piazza del Comune. Il meglio lo si è, però, raggiunto negli anni aurei del Rinascimento, come è testimoniato dai pavimenti cinquecenteschi che ancora si conservano in tanti palazzi storici, famosissimi quelli romani, e in cui i giochi decorativi si ottenevano usando colori più chiari e colori più scuri dovuti dalla presenza di ferro in quantità maggiore o minore nell’argilla di …